4 Approfondimenti dal Blog di Cristiana Falcone

Cos’è una rete di massima sicurezza internet? Qual è il ruolo sociale delle agenzie di stampa mondiali nel conflitto in Ucraina? Fashion e sostenibilità possono incontrarsi? Questi ed altri argomenti vengono affrontati nel blog di Cristiana Falcone, strategic advisor e independent director in TIM, che abbiamo avuto il piacere di contattare per collaborare con il nostro blog. Buona lettura!

La massima sicurezza nelle reti internet

Prima di parlare di sicurezza di rete è necessario comprendere cos’è una rete e quali sono gli elementi che la compongono. Questa è in effetti una serie di sistemi computazionali che vengono collegati da connessioni fisiche o wireless. Riuscire a garantire uno standard di sicurezza appropriato significa proteggere non solo i dispositivi ad essa collegata ma anche il perimetro della stessa. Naturalmente prima di parlare di sicurezza informatica è necessario comprendere le basi che permettono la trasmissione dei dati. In questo caso si parla dei protocolli di trasmissione ovvero il peer-to-peer ed il client-server. Sono abbastanza differenti tra di loro quindi è necessario comprendere bene questi concetti. I compiti nell’amministrazione della sicurezza della rete sono principalmente quello di proteggere le infrastrutture ed il traffico ed assicurare che l’ingresso agli assetti strategici della rete venga effettuato solo dagli utenti autorizzati.

Peer-to-peer e client-server: cosa sono?

Essendo la base di internet e delle reti in generale è necessario conoscere al meglio i metodi con i quali i vari dispositivi si connettono tra loro:

-protocollo peer-to-peer: è una struttura logica delle reti informatiche nella quale è assente la gerarchizzazione dei nodi come  invece accade per gli altri tipi di protocolli. In questo caso quindi non esiste una vera e propria gerarchia  ma ogni dispositivo può essere nello stesso tempo server e client. Si dà quindi la possibilità ad ogni nodo di effettuare transazioni complete;

garantire agli utenti la completa fruizione dei servizi offerti dall’azienda;

-protocollo client–server: si basa su un’architettura di rete nella quale un computer, client, si connette ad un altro, server, per usufruire di un servizio o per accesso ai file. Un aspetto molto importante è  la trasmissione dei dati su canali protetti in modo da non rischiare di perdere informazioni sensibili durante il funzionamento dei servizi.

Quali sono gli elementi strategici della sicurezza delle reti?

La sicurezza, come ricorda Cristiana Falcone nel suo blog, della rete informatica passa per una serie di procedure che devono essere prese in grande considerazione per riuscire a mantenere la piattaforma in ottimo stato funzionale. Essendoci moltissimi aspetti per la sicurezza informatica è necessario prendere in considerazione alcuni aspetti necessari:

La Policy

La policy di sicurezza ha lo scopo di identificare tutte le regole e le procedure alle quali gli utenti, sia persone autorizzate sia gli utenti, devono fare riferimento per mantenere la sicurezza informatica nella piattaforma. Questo è un importante elemento per la sicurezza perché stabilisce le regole per un uso consapevole della struttura informatica. Ciò è necessario perché nelle organizzazioni i lavoratori, per portare a termine i propri incarichi, sono costretti ad adoperare un considerevole numero di applicazioni che potenzialmente potrebbero essere un serio pericolo per la sicurezza.

Related tags:

CRISTIANA FALCONE

CRISTIANA FALCONE

CRISTIANA FALCONE

CRISTIANA FALCONE

CRISTIANA FALCONE

CRISTIANA FALCONE

CRISTIANA FALCONE

CRISTIANA FALCONE

CRISTIANA FALCONE

CRISTIANA FALCONE

CRISTIANA FALCONE

CRISTIANA FALCONE

L’Enforcement

Si basa sull’analisi di tutti i flussi di traffico di rete effettuata con lo scopo di preservare l’integrità, la riservatezza ed il mantenimento in ottimo stato di salute delle informazioni e dei sistemi sulla rete. 

L’Audit

Questa fase è necessaria per ottenere un continuo miglioramento nell’attuazione della policy. Mediante questo processo si va ad incoraggiare la crescita  continua chiedendo informazioni riguardo l’adozione della policy.

La sicurezza delle reti è un elemento necessario per mantenere i propri dati al sicuro La perdita dei dati potrebbe essere molto grave per la reputazione dell’organizzazione fino a perdere importanti quote di mercato. 

Cosa significa ESG – environmental, social and corporate governance

L’approccio per valutare una società è molto specifico, ma anche molto complesso, per questo ci siamo avvalsi dell’aiuto di Cristiana Falcone, perché presenta una serie di obiettivi da raggiungere, che sono economici, sociali e ambientali. ESG è una sorta di etichetta che è stata adottata nel settore finanziario degli Stati Uniti, e che ovviamente viene utilizzata per misurare gli elementi relativi alla sostenibilità e all’impatto sociale di imprese o aziende. 

Il termine ESG è stato utilizzato per la prima volta in uno studio del 2005: Who Cares Wins, in occasione di una conferenza che ha riunito per la prima volta investitori istituzionali, gestori patrimoniali, analisti, consulenti, enti governativi. Il movimento ESG, che è nato come un’iniziativa di responsabilità sociale, è diventato un fenomeno globale, che ad oggi rappresenta 30 trilioni di dollari di asset in gestione.

Come è cambiato l’investimento nel corso dei decenni

Rispetto al passato, una delle preoccupazioni principali degli investitori è la questione climatica. Nel momento in cui si sceglie di fare un investimento, infatti, spesso si tiene in gran conto della sostenibilità, così come della crisi climatica. La visione a lungo termine, in ogni caso, è al momento quella prevalente tra gli investitori, e dunque è impossibile ignorare le risorse e la diminuzione delle materie prime, un tema sempre più attuale e preoccupante. I criteri ambientali rimangono tra i più importanti da considerare, soprattutto sul lungo termine. 

Oltre alla crisi climatica, ci sono anche delle preoccupazioni sociali da valutare in fase di investimento. Innovazione e diritti umani sono essenziali per qualsiasi investimento, così come la tutela dei consumatori. L’attenzione verso il consumatore è aumentata nettamente negli ultimi anni, così come il benessere degli animali, soprattutto per un aumento di vegetariani e vegani. 

Come fare un investimento responsabile: cos’è l’RI e le strategie

Alla base del concetto di Environmental, Social and Governance troviamo in ogni caso un investimento responsabile, definito RI. Il concetto di RI è nato inizialmente come un’area di investimento di nicchia, ma è diventato sempre più preponderante sul mercato. I metodi di controllo dell’investimento responsabile sono diversi: per esempio, si effettua una selezione positiva, si valuta il voto strategico degli azionisti e il ruolo di consulenza, così come l’integrazione, includendo rischi e opportunità a seguito di un’analisi finanziaria.

Informazioni umanitarie per la crisi dei rifugiati in Ucraina 

Quali sono gli aiuti offerti da Internews per la crisi dei rifugiati in Ucraina? Internews è alla ricerca urgente di fondi per sostenere la programmazione regionale in Moldavia e in altri Paesi che stanno offrendo aiuti concreti per rispondere alla crisi umanitaria. L’impatto della guerra sulle persone più vulnerabili è assolutamente da controllare: sono state anche effettuate delle stime per comprendere l’investimento, che dovrebbe essere di circa 2 milioni.

La situazione in Ucraina

Come ricorda con molto rammarico Cristiana Falcone, dirigente della sezione Media, Intrattenimento, Informazione e Sport del World Economic Forum, da quando è iniziata l’invasione russa in Ucraina, abbiamo assistito a un’escalation di brutalità. Molte persone hanno perduto la propria casa, la propria vita. A causa dei combattimenti in corso nelle aree residenziali, oltre che dei bombardamenti alle strutture civili, ci sono attualmente 3,4 milioni di rifugiati, oltre che 12 milioni di ucraini che necessitano di aiuto umanitario. 

Molti di loro hanno bisogno di servizi e di assistenza soprattutto dai Paesi vicini: la risposta ci deve essere e non possiamo voltarci dall’altra parte. Al momento è in corso uno sforzo di coordinamento per fornir servizi ai valichi di frontiera, soprattutto da parte dei Paesi limitrofi. 

Come offrire aiuto umanitario con Internews

Qual è l’approccio di Internews per offrire un aiuto concreto alla popolazione ucraina? La risposta informativa l’abbiamo estrapolata ada un interessantissimo articolo di Cristiana Falcone, deve far leva sui media locali, ma anche sui creatori di contenuti digitali e sugli influencer dell’informazione, così da coinvolgere una comunità sempre più ampia. Internews, infatti, ha chiesto un sostegno per fonire alle persone in fuga dall’Ucraina un supporto continuo.

Oltretutto, Internews è presente in Ucraina da quasi 30 anni. Dal 2014, hanno scelto di costruire una relazione di fisica con gli organizzatori locali. Le loro risorse e gli approcci umanitari sono in grado di fornire informazioni salvavita, coordinate verificate per salvare la popolazione e offrire servizi e protezione. 

Dal momento in cui scarseggiano informazioni sui servizi disponibili, gli ucraini non possono accedere al riparo, al cibo, ma anche alle forniture mediche o all’eventuale assistenza legale per attraversare le frontiere. La carenza di fonti di informazione è un problema, dal momento in cui non vengono soddisfatti i bisogni nell’immediato.

Vedi anche:

CRISTIANA FALCONE

CRISTIANA FALCONE

CRISTIANA FALCONE

CRISTIANA FALCONE

CRISTIANA FALCONE

CRISTIANA FALCONE

CRISTIANA FALCONE 

CRISTIANA FALCONE

CRISTIANA FALCONE

CRISTIANA FALCONE

CRISTIANA FALCONE

CRISTIANA FALCONE

Bisogna contrastare le campagne di disinformazione

Ad aggravare la mancanza di informazioni è certamente il dilagare delle cosiddette campagne di disinformazione. Una singola voce può fare la differenza: una comunicazione può salvare la vita di una persona, offrendo risorse, dignità, ma soprattutto il sostegno alle vite umane. 

Cosa possiamo fare in concreto? 

Internews ha scelto di appoggiare e sostenere i media nel rispondere alle esigenze dell’informazione per combattere la disinformazione. Principalmente, infatti, sono essenziali le iniziative per il fact-checking, il sostegno alla creazione e alla condivisione di contenuti per le popolazioni vulnerabili, una fornitura di supporto e la creazione di una rete di giornalisti per creare una linea di comunicazione sicura.

Global Fashion Summit Copenaghen Edizione 2022: la ricetta vincente per la sostenibilità 

Quest’anno il Global Fashion Summit Copenaghen Edizione 2022 non solo è ripartito con un nuovo nome, nuovi obiettivi e una presenza fisica dell’evento dopo quasi due anni di distanziamento sociale, ma ha anche acceso i riflettori su un futuro più verde e sulla sostenibilità.

Molte aziende di tutto il mondo hanno rinnovato la loro partecipazione e il loro interesse per il summit. 

E tra queste, oltre ad essercene molte (anche tra le stesse case di moda italiane) da sempre profondamente impegnate nella ricerca di un vero lusso sostenibile che rispetti l’ambiente, gli animali e il nostro pianeta, ce ne sono state molte che, nelle conferenze tenute durante la due giorni, hanno rivelato i valori che hanno permesso loro di svilupparsi nel tempo in un modo più ecologicamente sostenibile.

  1. La ricetta vincente per la sostenibilità delle aziende di moda presenti al summit danese

Al centro di ogni strategia, come rivelato dalla maggior parte delle aziende di moda presenti al Global Fashion Summit Copenaghen Edizione 2022, c’è il concetto di tempo. Ciò che è ecologico e sostenibile, infatti, è senza tempo, perché “eterno” e non di tendenza, ma allo stesso tempo durevole, sia da un punto di vista fisico, questo per quanto riguarda i materiali e la manifattura, nonché le sue potenzialità di riutilizzo, sia da un punto di vista puramente estetico, naturalmente, quindi dotato di un design adatto a ogni occasione.

Tra gli esempi di strategie ecologiche di successo, presentati durante l’evento, ci sono la creazione di piattaforme di e-commerce dove vengono vendute borse realizzate secondo i modelli di pelle delle passate edizioni e la creazione di applicazioni interne all’azienda per condividere e facilitare la gestione della sostenibilità e delle attività correlate.

  1. Il prodotto del futuro: progettato non per essere alla moda, ma per essere “eterno”

Anche il concetto stesso di prodotto è cambiato per molte case di moda. Se prima si tendeva a seguire le ultime tendenze, oggi molte aziende puntano a creare prodotti “eterni”, garantiti a vita e quindi indipendenti dalle stagioni, dalle tendenze e dai cambiamenti repentini della moda. Il fine ultimo di questa “nuova via”, almeno nelle intenzioni delle case di moda, non è solo quello di assecondare il desiderio delle persone di adottare uno stile di vita e un modo di vestire più ecologico e rispettoso del pianeta, ma anche quello di ridurre, per quanto possibile, lo spreco di acqua e la quantità di rifiuti che ogni anno finiscono nei nostri mari e oceani.

Chi è Cristiana Falcone

Cristiana Falcone vanta oltre 20 anni di esperienza professionale nella elaborazione di strategie ed implementazione di partnership per lo sviluppo del business maturata collaborando con i leader di aziende multinazionali (SONY, Shell, Revlon),  interagendo con organizzazioni governative internazionali (ILO, IFAD, FAO, UNDCCP, IADB) e operando nel mondo dei media (Radio Televisione Italiana, Gruppo Espresso, Univision, Viacom). 

Nel 2004 dirige la sezione Media, Intrattenimento, Informazione e Sport del World Economic Forum per poi diventare Senior Advisor dell’Executive Chairman e Fondatore che le affida in particolare la responsabilità dello sviluppo di servizi e prodotti innovativi e la valutazione del rischio geopolitico legato alle tecnologie emergenti.

Dal 2006 è CEO e membro del Consiglio di Amministrazione della JMCMRJ Sorrell Foundation che promuove iniziative innovative globali nell’ambito della salute, dell’educazione e della riduzione della povertà per il raggiugimento degli obiettivi UNSDG.E’ membro dei Consigli di Amministrazione del Paley Center for Media, di Internews, della Tufts University, del Summit Institute e della Fondazione Guido Carli.

Nuovi incentivi auto elettriche 2022

Sono già trascorsi poco più di due mesi dalla partenza degli incentivi auto 2022 e si sta pensando ad attuare delle modifiche ai bonus, proprio perché i fondi per le auto endometriche sono in stallo e per le elettriche e ibride sono stati utilizzati poco. Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pensato di aumentare del 50% il contributo che potrebbe spronare, chi ha un reddito basso, ad acquistare auto non inquinanti. Sarà possibile, infatti, acquistare un’auto elettrica con un contributo che può arrivare fino a 7.500 euro.

Incentivi auto 2022: i fondi stanziati dallo Stato

Con il decreto-legge n. 17/2022, il Governo ha stanziato 700 milioni di euro per il 2022 e 1 miliardo di euro per ognuno degli anni dal 2023 al 2030 per attuare una riconversione ecologica dell’industria automobilistica in previsione del blocco alle vendite delle auto termiche che potrebbe avvenire del 2035. I fondi verranno divisi secondo quanto previsto dal DPCM 6 aprile 2022 in questo modo:

  • acquisto di auto elettriche (fascia 0-20 g/km di CO2) sono riservati 220 milioni di euro nel 2022, 230 milioni nel 2023 e 245 milioni nel 2024;
  • acquisto di auto ibride plug-in (fascia 21-60 g/km di CO2) sono riservati 225 milioni di euro nel 2022, 235 milioni nel 2023 e 245 milioni nel 2024;
  • acquisto di auto termiche (fascia 61-135 g/km di CO2): sono riservati 170 milioni di euro nel 2022, 150 milioni nel 2023 e 120 milioni nel 2024; [FONDI ESAURITI PER IL 2022]
  • acquisto di veicoli commerciali N1 e N2 elettrici sono riservati 10 milioni di euro nel 2022, 15 milioni nel 2023 e 20 milioni nel 2024;
  • acquisto di motocicli e ciclomotori elettrici e ibridi sono riservati 15 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022, 2023 e 2024; [FONDI ESAURITI PER IL 2022]
  • acquisto di motocicli e ciclomotori termici: sono riservati 10 milioni di euro nel 2022, 5 milioni nel 2023 e 5 milioni nel 2024. [FONDI ESAURITI PER IL 2022]

Incentivi auto 2022: cosa si può acquistare con gli sconti

Vediamo adesso quali sono le tipologie di autovetture che possono essere acquistare attraverso gli incentivi auto 2022 e gli sconti applicabili. I contributi sono sia per la auto elettriche e ibride ma ne esistono anche per le vetture a benzina e diesel che, però, hanno emissioni limitate di CO2. Questi i contributi per gli anni che vanno dal 2022 al 2024:

  • 5.000 euro con rottamazione e 3.000 euro senza rottamazione per autoveicoli M1 almeno Euro 6 nella fascia di emissioni 0-20 g/km (auto elettriche);
  • 4.000 euro con rottamazione e 2.000 euro senza rottamazione per autoveicoli M1 almeno Euro 6 nella fascia di emissioni 21-60 g/km (auto ibride plug-in);
  • 2.000 euro solo con rottamazione per autoveicoli M1 almeno Euro 6 nella fascia di emissioni 61-135 g/km (auto full/mild hybrid, benzina, diesel, metano, gpl).

5G driving the Metaverse: 12 uses that will revolutionize our everyday life

Ericsson unveils the potential of the so-called “3D Internet” and draws up a list of possible uses of the virtual universe based on the firepower of fifth-generation mobile ultrabroadband connectivity

An infinite digital and social place needs a 5G network to enable our devices to stay connected in a virtual and augmented reality. This was highlighted by Peter Linder, Ericsson’s head of marketing for 5G in North America; Yashar Nezami, ecosystem co-creation director at Ericsson; Timothy Murphy, a researcher specializing in “disruptive” technologies, at Ericsson since 1998; and Mischa Dohler, Ericsson’s chief architect in Silicon Valley.

To showcase the potential of the metaverse enabled by 5G, the four experts bring together 12 different types of use that demonstrate how the so-called “3D Internet” that will be enabled by these technologies can have revolutionary effects on our everyday lives, from the home to the office, from the stadium to the movie theater, from vacation spots to concerts.

The metaverse at home

Home is by far one of the places where the metaverse can find most of its applications: from the video games of the youngest, which can become virtual gaming experiences, to the enjoyment of “immersive” entertainment for the whole family, which will come through a new way of conceiving spaces and “media rooms” at home. It will also be possible to organize virtual meeting spaces with relatives or friends that, for reasons of distance or time, it is not possible to meet physically. Not to mention new opportunities for working out, watching movies or TV series, or creating spaces for smart working.

The metaverse in the office

We are talking in this case about the so-called “virtual office,” with technologically advanced conference rooms capable of hosting meetings without the need for participants to be present in the same place. This will make it possible to increase the attendees number and make it easier for people to collaborate at a distance. Meeting rooms will thus be transformed into “immersion rooms” with multifunctional spaces for remote collaboration at every level, but also for employee wellness. New hybrid work tools will therefore be born due to communication shifting from 2D to 3D mode.

Metaverse and cinema

The metaverse could also revolutionize the idea of cinema we have been accustomed to so far, to give way to a new kind of immersive entertainment, even going so far as to think about possible audience interaction within the film, with experiences tailored to the users.

Metaverse and sport at the stadium

Making new digital experiences available to fans can also be a Winning Card for people watching vis-à-vis live sporting events at the stadium, thanks to the possibilities opened by new 5G smartphone models. We are talking about accessing the most up-to-date and real-time statistics, or interacting with other friends and fans watching the same event from home. As has already happened with 5G, sports events may be a very important element in the development of the metaverse.

The metaverse for theme parks

Thanks to the possibilities opened up by the metaverse, visitors to theme parks will have access to a range of new augmented reality experiences, for example, with the ability to interact with their favorite characters in virtual and augmented reality environments. And even once back home, visitors will be able to relive their favourite experiences remotely through virtual interaction with the world of the park they visited.

Metaverse and vacation time

The metaverse can also be one of the key components of good trip planning, since it will be able to enable interested parties to find out in detail about the tourist attractions of interest in their destination, starting, for example, with a virtual tour that will enable them to understand what experiences will be worth having in person. Likewise the metaverse will make it possible to get all the relevant information about public transportation, both at the planning stage and directly on the spot.

The metaverse for shopping

As the customer experience is shifting toward a mix of real and virtual experiences, the metaverse may be the gold card make new opportunities available for retailers, starting, for example, with shopping paths with the assistance of a virtual reality consultant who is able to personalize the shopping experience for end users. And the stores themselves could be equipped with virtual solutions that would be best in a context such as the metaverse.

The metaverse in hospitals

 Hospitals and care centers will be able to count on a higher level of quality of care using virtual reality technologies to reach even the most physically distant patients, enabling interactions with people who would otherwise risk being isolated. Telemedicine through the metaverse would also enable direct interactions with patients, either through avatars or remotely controlled tools.

The metaverse at school

Colleges and universities could play a pioneering role in developing distance education tools in which classes can be simultaneously in-presence and virtual. Language students, for example, could converse in the metaverse with native teachers, and the class design itself could preliminarily take place in virtual mode, to consider the pros and cons of each possibility. Some teaching activities, for example in the field of history, could be carried out in scenarios that reconstruct those being taught, making history more exciting for students, and classes could be taught in a hybrid manner, in-person and remotely.

The metaverse in the different industries

When it comes to industry, the metaverse opens the way to new applications that enable the use of remotely controlled machinery. The same principle would prove useful for on-the-job training, with assistants who could remotely help busy staff learn new tasks within factories, warehouses or logistics centers.

The metaverse at gigs

Thanks to the metaverse, it will be possible to bring about new ways of attending concerts, with musicians on stage being able to interact with artists working remotely, without the need for the entire band to be on stage at the same time. At the same time, security staff will also be able to take advantage of a range of information about the people atthending physically the concert and will be able to handle any alarms more quickly and effectively.

The metaverse in our cities

Metropolitan areas will be able to offer their services to citizens in a simpler and more immediate way thanks to the metaverse, which will put our cities in a position to become “hybrid” cities, where thanks to augmented reality services will be easier for citizens to get what they need.

MORE FAMOUS ITALIAN PEOPLE AT METAVERSE: DANIELE MARINELLI, DO YOU KNOW UMETAWORLD?

https://umetaworld.io/
https://www.accesswire.com/688387/UMetaWorld-VR-that-Changes-the-World
https://www.entrepreneur.com/en-in/technology/the-new-metaverse-presented-on-cryptoworldcon-2022/426276

You may also like:

DANIELE MARINELLI DT COIN

DANIELE MARINELLI WORLD ECONOMIC FORUM

DANIELE MARINELLI UMETAWORLD

DANIELE MARINELLI CRYPTO

DANIELE MARINELLI DT SOCIALIZE

DANIELE MARINELLI USHARE

Daniele Marinelli blog post

Have you heard of Ushare yet? This network, that chose to distribute Daniele Marinelli’s services, is, in many ways, the first rewarding social network in history. What it means. That unlike Facebook, Instagram, Twitter, and other conventional social networks, where the data shared by users, such as videos, links, and photos, give nothing in return, on Ushare instead you get paid…and the currency you receive can be used to buy services and items to use as you please! 

How to sign up to Ushare and start using this rewarding social network 

Joining Ushare is very simple: to join this rewarding social network, simply go to the official website of the first Social Profit Marketing (www.ushare.marketing), sign up, and then purchase a Ucard in order to receive profits and start investing in the DTCircle ecosystem Token.

https://www.entrepreneur.com/en-in/technology/the-new-metaverse-presented-on-cryptoworldcon-2022/426276

This ecosystem, founded by Marinelli (that got some guidance by George Guido Lombardi a supporter of the former U.S. President Donald Trump), is still in its infancy for the time being, but industry experts have already speculated that within five years it will have a 99 percent chance of exploding, becoming a true mass phenomenon that will attract billions of people all around the world simply by rewarding content sharing instead of getting free info about people in the network as all the other social media do.

Tokens earned in Ushare can be redeemed, used to purchase goods and services, or, if desired, invested in the DTCircle services growing your profits even more. 

The possibilities for earning with Ushare, as you can read, are nothing short of endless, but do you want to know an even more interesting detail? That this platform, unlike many others on the net, which promise gold coins but in the end, like the Cat and Fox from the fairy tale Pinocchio cheat or steal on the unfortunate user, is absolutely legal and, in just a few months of existence, has already changed the lives of thousands of people, in Italy and abroad.

Making a career on Ushare: is it possible?

The answer is: yes! If you’re looking for a new career opportunity, or you’re thinking about increasing your current income, or you’re looking for ancillary income, Ushare is the right place to accomplish these goals.

There are as many as five ways you can get ahead on Ushare and maximize your profits.

The first is to follow, step by step, the training of a team of experts who will enable you to understand and apply, in the most effective way possible, the Social Profit Marketing method to increase your earnings.

As for the other four, we invite you to discover them on the official Ushare website, but one detail we can already anticipate.

As you progress through your career, and grow your team, you’ll go from a 3% bonus (the one you’ll get by signing up at the “start”, which is the lowest step of the Ushare career) up to the 29% got by double black diamond.

This means that the more you can share interesting content, and also grow your team, the greater your earnings will be! And who knows, as time goes by, you will be able to realize many of your dreams, such as financial security or buying that toy that your children have been wanting for a long time, but which was definitely out of reach based your budget before.

Join Ushare and find out how Social Profit Marketing is already changing the lives of thousands of people! 

RELATED TAGS:

DTCOIN

DTCOIN

DTCOIN

DT COIN USHARE

DT COIN USHARE

DT COIN USHARE

DT COIN USHARE

DTCOIN USHARE

DTCOIN USHARE

DTCOIN USHARE

DTCOIN USHARE

DTCOIN USHARE

DTCOIN

DTCOIN

DTCOIN OPINIONI

DTCOIN OPINIONI

DTCOIN OPINIONI

DTCOIN OPINIONI

DTCOIN

DTCOIN